MAGAZINE enogastronomia siciliana, Ricette Siciliane e tanto altro - Il Magazine sul Made in Sicily

 Select yours Languages  
Seguici anche su:
Vai ai contenuti

Ricetta Rivisitata: couscous alla trapanese con pesto di zucchine e peperoni

Il Magazine sul Made in Sicily
Pubblicato da Sicilianet.net in RICETTE SICILIANE · 2 Settembre 2020
Il couscous pesto di zucchine e peperoni è un primo piatto freddo all’insalata perfetto anche per chi è a dieta. Veloce da preparare grazie alla cottura veloce degli ingredienti e il pesto a crudo, ottimo per il pranzo in spiaggia o nelle scampagnate estive siciliane.



Ingredienti per 4 Persone:
280 g Cous cous
2 Peperoni (grandi)
4 Zucchine
15 Mandorle
50 g Pecorino Ragusano
1 spicchio Aglio
5/5 foglie Basilico
2 cucchiai Acqua
3 cucchiai Olio extravergine d'oliva
Sale q.b.



Preparzione
Preparate il pesto di zucchine. Pulite le zucchine, spuntatele, lavatele e asciugatele quindi tagliatele a pezzi e mettetele nel mixer con l’aglio, le mandorle, il pecorino, il basilico, un pizzico di sale e due cucchiai di acqua bollente.
Frullate il tutto con brevi impulsi, aggiungendo a filo anche due cucchiai d’olio. Otterrete una salsina cremosa.
Pulite i peperoni. Tagliateli a cubetti e saltateli velocemente in padella con un cucchiaio d’olio e un pizzico di sale quindi coprite e lasciate cuocere per qualche minuto mescolando di tanto in tanto. Spegnete e tenete da parte.
Tostate i pinoli in un padellino.
Mettete il cous cous in una zuppiera. Fate bollire 400 g di acqua leggermente salata quindi versatela sul cuscus, mescolate brevemente e lasciate riposare per circa dieci minuti, fino a quando il cous cous avrà assorbito tutto il liquido.
Sgranate il couscous con una forchetta quindi unitevi il pesto di zucchine e mescolate. Aggiungete infine anche i peperoni e mescolate. Lasciate insaporire per qualche minuto.
Prima di servire cospargete con i pinoli tostati.



Nessun commento

eXTReMe Tracker

I NOSTRI PARTNER:
Progetto realizzato da:
I.M.S. ITALY MARKETING SERVICE - VIETATA LA RIPRODUZIONE -
Torna ai contenuti