Select yours Languages  
Seguici anche su:
Vai ai contenuti
Ricetta Tradizionale Street Food Sicilia: U' Spitino Palermitano
Il Magazine sul Made in Sicily
Pubblicato da Sicilianet.net in RICETTE SICILIANE · 9 Aprile 2021
Gli spiedini della rosticceria palermitani, “spitini” in siciliano, sono una raffinatezza  della tradizone siciliana. Il mix unico di sapori hanno reso, queste  morbidi e croccanti mattonelle, indimenticabili a chi abbia mai avuto l’occasione di gustarle.



Ingredienti
18 fette di pancarrè
1/2 cipolla
1 carota
100 gr piselli (freschi o surgelati)
150 gr carne di suino (tritata)
150 gr carne bovina (tritata)
1/2 bicchiere vino rosso
200 ml passata di pomodoro
1 cucchiaio estratto di pomodoro (facoltativo)
olio extravergine d’oliva q.b.
sale e pepe nero q.b.
200 gr farina
180 ml acqua
200 gr pangrattato
1 lt olio di semi di arachide




Preparazione
La prima cosa che dovete fare è preparare il ragù: se ne avete la possibilità, fatelo il giorno prima per farlo raffreddare completamente.
In ogni caso, preparatelo almeno 4-5 ore prima di fare gli spitini palermitani.
Tritate finemente la cipolla e la carota (se volete mettete anche il sedano) e soffriggetele in una pentola dalla base spessa, ancora meglio se in ghisa, poi unite la carne e i piselli e fate insaporire a fiamma vivace per qualche minuto.
Sfumate con il vino, poi regolate di sale e di pepe e aggiungete la passata e l’estratto di pomodoro.
Coprite, abbassate la fiamma e fate cuocere per almeno un’oretta (meglio se un paio) a fiamma molto lenta, mescolando di tanto in tanto.
Quando il ragù è denso e saporito al punto giusto, spegnete la fiamma e lasciatelo raffreddare completamente.
Quando il ragù è freddo e ben compattato, potete preparare gli spitini da rosticceria: prendete le fette di pancarré, eliminate i bordi e dividetele in due metà, così da creare dei rettangoli.
Per ogni spiedini serviranno 3 pezzi di pane.
Spalmate uno strato ben spesso di ragù sul primo rettangolo di pane, poi coprite con un altro pezzo di pane e pressate dolcemente per fare aderire il tutto.
Procedete con un altro strato di ragù e uno di pane. Procedete così con tutti gli spitini.
Sistemate gli spitini pronti in freezer per 15 minuti, nel frattempo preparate la pastella.
Mettete la farina in una ciotola e aggiungete l’acqua a filo fino a ottenere una consistenza liscia e morbida.
A questo punto, riprendete gli spitini dal freezer.
Per agevolarvi, se volete potete infilzare gli spitini con degli stecchi così da renderli più stabili mentre li panate.
Sistematevi davanti una ciotola con la pastella e un altra con abbondante pangrattato.
Passate gli spitini prima nella pastella e dopo nel pangrattato, poi riponeteli nuovamente su carta forno.
Lasciate riposare gli spitini panati per un altro quarto d’ora in freezer, poi passateli un’ultima volta dal pangrattato prima di cuocerli.
Mettete a scaldare abbondante olio di semi di arachide in un pentolino (deve coprire gli spitini almeno per metà del loro spessore).
Quando l’olio è ben caldo, sistemate 2-3 spitini alla volta e fateli friggere per 2-3 minuti, poi girateli delicatamente e friggeteli dall’altra parte.
Quando sono ben dorati, sistemate gli spitini palermitani su carta assorbente, poi serviteli ben caldi: buon appetito!!!



eXTReMe Tracker

I NOSTRI PARTNER:
Progetto realizzato da:
I.M.S. ITALY MARKETING SERVICE - VIETATA LA RIPRODUZIONE -
Torna ai contenuti